Disastrologia veterinaria nelle emergenze. Raffaele Bove

Disastrologia veterinaria, un termine poco conosciuto, ma che, è facile intuire, si riferisce alle emergenze climatiche, causa di disastri e disagi non solo all’umanità ma anche al mondo animale, e causa anche di squilibri nella filiera alimentare della cui salubrità il medico veterinario è il responsabile istituzionale.

Il nostro testimone oggi su questo tema così drammatico ma anche così suggestivo sul piano delle emozioni è Raffaele Bove, medico veterinario e disaster manager, viaggi continui in tutto il mondo per imparare e conoscere ma anche per esportare i nostri modelli , disaster management generalmente significa gestione delle catastrofi.

Cosa significa in particolare? Quando comincia ufficialmente da noi la gestione delle catastrofi? Se si escludono i terremoti (da noi per fortuna sono rari), le nostre emergenze più frequenti sono le alluvioni, le frane e le esondazioni. Le diossine, l’inquinamento della filiera alimentare, gli insediamenti zootecnici sono le crisi maggiori. Quali sono le attività del medico veterinario in queste emergenze? Qual è la prima cosa che va in crisi dopo una catastrofe? Cosa hanno insegnato le esperienze ed a quale manuale operativo interventistico siete arrivati oggi nel 2014 ?

Quotidiano Medicina del 12 dicembre 2014. Tutti i giorni in diretta su Telecolore d.t. e su www.telecolore.it in streaming live. Conduce Aldo Primicerio.